30.03.2009 - GOLF SACRED JOURNEY

Pubblicato da Golfosity .com in Letteratura » Recensioni libri

Un giovane professionista del Tour Americano è a un passo dalla sua prima vittoria. Gli basta controllare la gara per trionfare. Alla buca dieci però succede l’impossibile; un socket, un altro e poi un altro ancora mandano in frantumi il suo sogno; quindici colpi per chiudere un par 3. Appena finita la gara fugge via ritrovandosi, dopo una notte di viaggio, sulle 18 buche del links di Utopia in Texas (campo e paese realmente esistenti nda). Mentre osserva il fatiscente campo pratica, incontra Johnny, il cow boy proprietario del campo, che si offre come suo maestro di golf e di vita. «Non voglio migliorare il tuo gioco…voglio fartelo ritrovare» sono le parole che convincono il giovane ad accettare la proposta di Johnny. Iniziano sette incredibili giorni, tra battute di pesca, allenamento in campo pratica, giri in aeroplano e gare di putt con altri cow boy. Un percorso attraverso azioni della vita, talvolta anche le più semplici, che, applicate al golf, permettono al giovane protagonista di ritrovare il suo gioco e di essere di nuovo in primo piano in un torneo del Pga Tour. Romanzo leggero e piacevole. L’autore riesce, con un linguaggio tecnico ma accessibile, a coinvolgere il lettore nella settimana del giovane professionista accendendo in ogni golfista la speranza di poter diventare, con semplice gesti, un grande giocatore. La prefazione di Tom Lehman impreziosisce l’opera. DML

2006 – David L. Cook – Edizioni Sacred Journey Stories – 156 pagine

 


Galleria Fotografica

Pubblicato da Golfosity .com in Letteratura » Recensioni libri
Scrivi un articolo